Category: News

OAPPC TARANTO_Concorso di progettazione a due gradi: “Concorso per la riqualificazione delle aree costiere di Castellaneta Marina”

L’Amministrazione comunale di Castellaneta, in partnership con l’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Taranto ha bandito un concorso di progettazione, con oggetto: “Riqualificazione e valorizzazione delle aree costiere di Castellaneta Marina”, con interventi compatibili con lo scenario naturalistico esistente, attraverso una serie di soluzioni sostenibili e in grado di garantire il servizio pubblico di balneazione.  Il bando – pubblicato sulla piattaforma dei concorsi del Consiglio Nazionale Architetti PPC “ConcorsiAWN” – risponde all’esigenza avvertita dall’Amministrazione comunale di Castellaneta e dall’Ordine degli Architetti di Taranto, di riqualificare e valorizzare la stazione balneare, ad elevata valenza turistica, della frazione di Castellaneta Marina, con particolare riferimento alle aree costiere prossime al confine amministrativo di Ginosa, nel tratto compreso fra il Lido El Patio e la spiaggia attrezzata della Soc. Coop. L’Angolino, ultima area costiera del comune. Obiettivo del concorso, come si legge nel bando, è la «realizzazione di un intervento significativo dal punto di vista della qualità architettonica, urbana e paesaggistica, secondo i principi dello sviluppo sostenibile nel quadro dei riferimenti normativi e regolamentari europei e nazionali per l’ambiente».

Il concorso prevede, dopo la chiusura del secondo grado, l’acquisizione di un progetto di fattibilità tecnica ed economica con individuazione del soggetto vincitore a cui affidare, con procedura negoziata senza bando, le fasi successive della progettazione ed eventuale direzione dei lavori. Costo stimato per la realizzazione delle opere, all’interno delle aree oggetto di concorso: 650mila euro.

Al vincitore del concorso sarà assegnato un premio di 14.500 euro, mentre al secondo classificato andranno 1.500 euro. Rimborsi spese da 1.000 euro ciascuno dal terzo al quinto piazzamento.  

Termine per iscrizioni per il primo grado, con contestuale invio elaborati e documentazione amministrativa: 7 settembre 2020 (ore 12.00).

Maggiori dettagli al seguente link:  https://concorsiawn.it/castellaneta-marina/home

OAPPC TARANTO_Concorso di progettazione a due gradi: “Concorso per la riqualificazione delle aree costiere di Castellaneta Marina”

L’Amministrazione comunale di Castellaneta, in partnership con l’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Taranto ha bandito un concorso di progettazione, con oggetto: “Riqualificazione e valorizzazione delle aree costiere di Castellaneta Marina”, con interventi compatibili con lo scenario naturalistico esistente, attraverso una serie di soluzioni sostenibili e in grado di garantire il servizio pubblico di balneazione.  Il bando – pubblicato sulla piattaforma dei concorsi del Consiglio Nazionale Architetti PPC “ConcorsiAWN” – risponde all’esigenza avvertita dall’Amministrazione comunale di Castellaneta e dall’Ordine degli Architetti di Taranto, di riqualificare e valorizzare la stazione balneare, ad elevata valenza turistica, della frazione di Castellaneta Marina, con particolare riferimento alle aree costiere prossime al confine amministrativo di Ginosa, nel tratto compreso fra il Lido El Patio e la spiaggia attrezzata della Soc. Coop. L’Angolino, ultima area costiera del comune. Obiettivo del concorso, come si legge nel bando, è la «realizzazione di un intervento significativo dal punto di vista della qualità architettonica, urbana e paesaggistica, secondo i principi dello sviluppo sostenibile nel quadro dei riferimenti normativi e regolamentari europei e nazionali per l’ambiente».

Il concorso prevede, dopo la chiusura del secondo grado, l’acquisizione di un progetto di fattibilità tecnica ed economica con individuazione del soggetto vincitore a cui affidare, con procedura negoziata senza bando, le fasi successive della progettazione ed eventuale direzione dei lavori. Costo stimato per la realizzazione delle opere, all’interno delle aree oggetto di concorso: 650mila euro.

Al vincitore del concorso sarà assegnato un premio di 14.500 euro, mentre al secondo classificato andranno 1.500 euro. Rimborsi spese da 1.000 euro ciascuno dal terzo al quinto piazzamento.  

Termine per iscrizioni per il primo grado, con contestuale invio elaborati e documentazione amministrativa: 7 settembre 2020 (ore 12.00).

Tutte le info e la documentazione del concorso sono consultabili al seguente link: 

https://concorsiawn.it/castellaneta-marina/home

 

OAPPC LIVORNO_Concorso Internazionale di Progettazione in 2 Gradi – Parco Nazionale Arcipelago Toscano

E' stato pubblicato sulla piattaforma concorsiawn.it il Concorso di progettazione in 2 gradi realizzato in collaborazione dall'OAPPC di Livorno con il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano e relativo alla realizzazione del Santuario Internazionale dei Mammiferi Marini Pelagos attraverso il recupero dell'edificio denominato “Le Galeazze” nel Comune di Portoferraio (Isola d'Elba).

Maggiori dettagli al link: https://www.concorsiawn.it/recupero-exgaleazze/home

Convenzione tra DG Creatività Contemporanea del MiBACT e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali

Convenzione tra la Direzione Generale Creatività Contemporanea del MiBACT e

la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali

sul progetto di ricerca “Strumenti e metodi per la conoscenza, la tutela

e la valorizzazione dell’architettura contemporanea”

 

A settembre l’avviso per la selezione di sei collaboratori di ricerca per l’aggiornamento del

‘Censimento nazionale delle architetture italiane del secondo Novecento’

 

La Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali hanno firmato una convenzione per realizzare il progetto di ricerca “Strumenti e metodi per la conoscenza, la tutela e la valorizzazione dell’architettura contemporanea”, nell'ambito del più ampio accordo quadro stipulato a novembre 2019 tra il Segretariato Generale del MiBACT e la Fondazione stessa.

“Siamo molto soddisfatti della sinergia creatasi con la Fondazione scuola dei beni e delle attività culturali, con cui lavoreremo a un progetto ambizioso per la conoscenza e la tutela dell’architettura contemporanea, che è parte rilevante del patrimonio culturale del nostro Paese”, afferma l’architetto Margherita Guccione, Direttore Generale Creatività Contemporanea. “È anche un’opportunità di testare un nuovo modello di formazione innovativo e sperimentale”.

Tra le prime tappe del progetto c'è l'attività di aggiornamento del Censimento nazionale delle architetture italiane del secondo Novecento. Il Censimento, fondamentale strumento di indagine, inventariazione e catalogazione, avviato nel 2002 e in continuo aggiornamento, è consultabile su una piattaforma dedicata promossa dalla DG Creatività Contemporanea. Il Censimento nazionale delle architetture italiane del secondo Novecento è una mappatura dell’architettura contemporanea su tutto il territorio nazionale, fondata su una metodologia di schedatura unificata e su criteri di selezione omogenei per tutto il territorio ed è realizzata con il coinvolgimento delle Università e delle strutture periferiche del Ministero.

Per la promozione e la valorizzazione dei contenuti del Censimento nazionale delle architetture italiane del secondo Novecento, si è sviluppata la piattaforma Atlante Architettura Contemporanea, anch'essa pro-mossa dalla DG Creatività Contemporanea, con l’obiettivo di raccontare le trasformazioni urbane e territoriali dell’Italia del secondo Novecento, attraverso lo sguardo originale di fotografi di architettura. 

“Una nuova importante collaborazione con il MiBACT attraverso la Direzione Generale Creatività Contemporanea” afferma Carla di Francesco, Commissario Straordinario per la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali “che ci consente di sviluppare linee di ricerca e di formazione strategiche nella nostra attività. L’aggiornamento del Censimento nazionale delle architetture italiane del secondo Novecento rientra in un progetto di ricerca di ampio respiro che ci vede impegnati in una riflessione sistemica sui temi cogenti della tutela e dell’architettura contemporanea. E in coerenza con il modello di intervento della Fondazione, l’attività di ricerca alimenterà e germinerà l’attività di formazione.”

Per l’aggiornamento e la revisione del Censimento nazionale delle architetture del secondo Novecento, la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, nell'ambito della convenzione firmata con la Direzione Generale Creatività Contemporanea che sostiene il progetto, lancerà a settembre 2020 un avviso per la selezione di sei specialisti o dottori di ricerca in materie afferenti l’architettura contemporanea, che si dovranno occupare di aggiornare i dati di circa 4.300 schede e di normalizzarli sulla base di criteri uniformi.

 

Per maggiori informazioni sul Censimento nazionale delle architetture italiane del secondo Novecento: https://bit.ly/2Wto5Dg

​Per maggiori informazioni su Atlante Architettura Contemporanea: https://bit.ly/3jkkXnp 

 

COMUNE DI TRANI – PORTALE EDILIZIA SUEDI_WEBINAR 09.07.2020

Si comunica che giovedì 9 luglio alle ore 15.00 è in programma la presentazione ufficiale, mediante modalità webinair, del SUEDI, il portale digitale per l’inoltro in modalità telematica delle pratiche edilizie presso il SUE del Comune di Trani.

Per partecipare all’evento è necessario preventivamente iscriversi mediante registrazione su apposita piattaforma all'indirizzo www.suedi.it/iscrizione/iscrizione.aspx entro mercoledì 8 luglio 2020.

Nei dettagli è consultabile la locandina.

 

> LOCANDINA

 

Premi IN/ARCHITETTURA 2020

E' possibile partecipare ai PREMI IN/ARCHITETTURA 2020 per i quali le candidature alla fase regionale termineranno il 18 luglio 2020. Per candidarsi bastano pochi minuti attraverso una procedura da svolgersi esclusivamente online.  

Perché candidarsi?

I premi, unici in Italia, celebrano le trasformazioni del territorio in tutte le sue forme e si caratterizzano per premiare l'opera di architettura come esito di un processo complesso che coinvolge tutti i passaggi della filiera produttiva. Di qui la scelta di premiare l'opera e i tre principali protagonisti che sono alla base della sua realizzazione: committente, progettista, costruttore. L'Istituto Nazionale di Architettura e ANCE, in collaborazione con Archilovers, avviano questa iniziativa per lanciare uno sguardo oltre la crisi, valorizzando le occasioni di architettura di qualità del nostro Paese e offrendo un contributo culturale per il rilancio di tutto il settore delle costruzioni.

Quale opera candidare?

L'opera dovrà essere stata realizzata nell'arco temporale 2014-2020 e può essere candidata dai progettisti, dalle imprese che le hanno realizzate e dai committenti.

Ad oggi sono più di 500 le opere candidate in tutta Italia nelle seguenti categorie:

 

  • interventi di nuova costruzione
  • interventi realizzati da giovani progettisti
  • interventi di rigenerazione urbana
  • interventi di riqualificazione edilizia 

 

Per quanto riguarda la Puglia e la Basilicata le opere saranno valutate da una giuria qualificata e i risultati saranno presentati in un momento pubblico con data ancora da definire.  

Come candidarsi?

La procedura da svolgersi esclusivamente online è molto semplice: basta accedere alla sezione dedicata: https://www.archilovers.com/contests/inarch2020,

selezionare CANDIDA PROGETTO ed effettuare il login inserendo i dati personali del proponente. Si aprirà una pagina con i progetti del proponente presenti su Archilovers, che potrà scegliere quale candidare cliccando su “Candida questo progetto”, oppure candidare un altro progetto cliccando nella sezione “Aggiungi un nuovo progetto”. Nel caso il proponente non sia iscritto al portale Archilovers, basterà registrarsi, selezionare “Aggiungi un nuovo progetto” e caricare il materiale richiesto.  

Maggiori dettagli al seguente link:  https://www.archilovers.com/contests/inarch2020

 

Summer School in Efficienza Energetica ENEA

ENEA (Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile) nell’ambito della Campagna nazionale “Italia in classe A”, (art.13 del Dlgs.102/2014) promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico organizza, in collaborazione con ISNOVA, l’VIIIa edizione della Summer School in Efficienza Energetica.

Partner tecnici dell’iniziativa: Logical Soft, AllPlan, TeamSystem, Harley&Dikkinson e CondoFacile.

L’edizione 2020, aperta a un numero massimo di 150 partecipanti in possesso di diploma di laurea magistrale nelle discipline di Ingegneria o Architettura, si propone di formare una figura professionale in grado di promuovere la realizzazione degli interventi di riqualificazione energetica nel settore degli edifici residenziali e contribuire alla lotta alla povertà energetica.

Il corso, che si terrà completamente online dal 7 al 18 settembre 2020, si compone di un Virtual Training on air della durata di 30 h, tenuto da esperti e aziende del settore e di un Hackathon della durata di 72 h durante le quali gli allievi, divisi in gruppi di lavoro, si sfideranno sulla progettazione BIM oriented della riqualificazione energetica di un edificio residenziale.

Termine ultimo per la presentazione delle domande è il 16 luglio 2020 alle ore 24:00.

Tutte le info all’indirizzo: 

https://urlsand.esvalabs.com/u=http%3A%2F%2Fwww.isnova.net&e=e97dbef0&h=e1a184b5&f=n&p=y